INTERVISTA AD EDOARDO SOLERI, EX FUTBOLCLUB, ORA ALL’ALMERIA

 

Ex Futbolclub ed Roma, Edoardo Soleri oggi gioca con gli spagnoli dell’Almeria, in Segunda Division. L’attaccante romano ha voluto ripercorrere in questa intervista il suo passato nella nostra società.

Edoardo, in che categoria hai giocato con il Futbolclub?

Ho vestito la maglia del Futbolclub negli anni della Scuola Calcio, quando ero ancora molto piccolo. Ho giocato qui fino agli Allievi Fascia B. Con quella squadra vincemmo il campionato Regionale e poi anche il torneo “Beppe Viola”. Avevo un buon rapporto con il mio allenatore Roberto Baronio, che poi mi ha allenato anche in Nazionale Under 19.

Hai dei ricordi positivi del Futbolclub?

Ho un ricordo bellissimo del Futbol. Durante quegli anni, mi sono stati insegnati i reali valori dello sport. Poi ho stabilito delle amicizie che durano tuttora. Infatti esco spesso con quelli che erano compagni allora e che oggi sono i miei migliori amici. Chiaramente alcuni di loro hanno continuato a giocare mentre altri si sono fermati. Poi al Futbol sono legate le mie prime trasferte, le prime partite, le prime emozioni sul campo da calcio. C’erano allenatori preparati che mi hanno insegnato come ci si comporta in partita.

Un aneddoto della tua esperienza con la nostra società?

Ricordo che con i miei amici-compagni di squadra ci ritrovavamo al campo per giocare anche nei giorni in cui non era previsto allenamento, tanto era forte la voglia di divertirsi insieme con un pallone tra i piedi.

Consiglieresti il Futbolclub come trampolino di lancio verso una carriera nel mondo del calcio?

Posso parlare solo bene del Futbol. Ripeto, in quegli anni ho imparato a giocare a calcio, ho costruito amicizie forti e sono stato veramente bene. Adesso ho saputo che è fortemente legato alla Sampdoria e questo è un motivo in più per giocarci e per eventualmente arrivare nel Settore Giovanile blucerchiato.

Cosa hai fatto dopo il Futbol? Qual è stato il tuo percorso?

Dopo il Futbol sono andato alla Roma, dove ho giocato negli Allievi Nazionali e nella Primavera. Mi è stata anche concessa la possibilità di esordire in Champions League a Borisov, contro il Bate.

Ora sei ad Almeria, in Spagna, qual è il tuo auspicio per il futuro?

Sono arrivato da poco ad Almeria, dove mi trovo molto bene. L’auspicio è senz’altro quello di tornare a giocare in Italia un giorno, anche se non escluderei di rimanere qui in Spagna. Adesso so che devo migliorare tanto senza guardare troppo in là. Devo sfruttare questa occasione, concentrandomi a fondo in questi mesi, perché passa tutto da qui.

 

 

Da tutto il Futbolclub, un grande in bocca al lupo per la tua carriera, Edoardo!