Il responsabile del progetto “Next Generation Sampdoria” Giovanni Invernizzi è stato ospite del Futbolclub ad inizio settimana. Ecco le sue parole da bordo campo:

Invernizzi, che sensazioni ha quando viene in visita all’Acquacetosa?

Per noi il Futbolclub è il punto di riferimento in Italia del progetto “Next Generation” per due ragioni principali: sia perché è stato fortemente voluto dalla proprietà sia per il territorio in cui è situato. Per questi motivi, il livello di attenzione riservato al Futbol è massimo. Quando scendo a Roma, mi trovo benissimo perché ho un rapporto splendido con i dirigenti. C’è una grande voglia di crescere insieme.

A che punto è il progetto “Next Generation”?

Stiamo cercando di potenziare il progetto al fine di programmare le prossime mosse. Oltre alla realtà del Futbolclub, stiamo ragionando su come implementare le altre realtà a noi affiliate in giro per l’Italia.

Un auspicio per il 2018?

L’auspicio è sicuramente quello di portare qualche ragazzo a Genova a provare con le giovanili doriane. La ciliegina sulla torta sarebbe quella di inserirne un paio nelle rose Samp per la prossima stagione sportiva.